Resoconto incontro RSU Lazio 5 Marzo 2018

All’incontro era presente il responsabile People Caring Andrea Iapichino, in qualità di Mobility Manager, per illustrare gli aspetti di welfare connessi ai servizi di mobilità anche in relazione al piano spostamenti immobili in corso a Roma.

 

WELFARE MOBILITA’

Nel rappresentare la complessità del sistema di mobilità a Roma, Iapichino evidenzia che  da anni Telecom ha rapporti con l’agenzia per la mobilità di Roma, ritenuta da Telecom tra le migliori in Italia. Ha poi proceduto ad elencare le azioni poste in essere, o in corso di previsione , per conciliare i tempi casa-lavoro:

  • Ha segnalato che l’elaborazione dei piani di spostamento casa-lavoro, originariamente affidati a ditte esterne, sono stati interamente internalizzati nel corso del 2016 anche con la collaborazione di TiLab.
    Per l’area di Roma i nuovi piani di mobilità saranno specifici per singola sede e non più tarati sull’area metropolitana
  • Survey per il car sharing ed il ride sharing, evidenziando che a Roma la disponibilità dei parcheggi presso le sedi più popolate rende poco apprezzati questi strumenti
  • La richiesta di gratuità dei parcheggi si scambio per i dipendenti Telecom tramite convenzione, non onerosa per Telecom, con il comune di Roma
  • Lo studio di una policy per i parcheggi nelle sedi aziendali, per consentire la migliore condivisione possibile degli spazi disponibili anche per evitare che le assegnazioni ad personam restino non utilizzate in caso di assenza dell’assegnatario
  • Saranno istituiti dei contatti dedicati ai quali i dipendenti Telecom potranno destinare proposte o segnalare disservizi in merito alle questioni legate alla mobilità casa-lavoro
  • La sperimentazione del Lavoro Agile

La delegazione RSU ha evidenziato le criticità degli interventi Telecom destinatati a migliorare le percorrenze casa-lavoro:

  • per le convenzioni degli abbonamenti dei trasporti pubblici si evidenzia lo scarso sforzo aziendale poiché il CRALT spende circa 1 milione di euro/anno per convenzioni abbonamenti, risorse che dovrebbe mettere a disposizione l’azienda , si denuncia scarso sforzo aziendale in questa direzione
  • la necessità di aumentare le disponibilità dei posti nelle sedi di Lavoro Agile e la necessità di incrementare il numero di sedi nelle quali è possibile svolgere Lavoro Agile
  • la necessità di fornire a tutti i dipendenti un PC portatile per ampliare la platea dei fruitori del Lavoro Agile
  • la necessità di verificare frequentemente la fruibilità delle navette nelle varie sedi


Riguardo il Lavoro Agile è stata sottolineata la necessità di introdurre controlli finalizzati ad evitare l’uso di script per la prenotazione delle sedi. L’idea che sta considerando l’azienda è quella di….(reggetevi forte)……consentire la prenotazione solo all’interno di una specifica fascia oraria con apertura del sito in modo randomico (purtroppo è così!!!!)
La delegazione RSU ha comunicato all’azienda l’invenzione del CAPTCHA, test specifici che consentono di determinare se l’utente di un sito è umano o un computer. Questa è sufficiente a garantire equità negli accessi al sito per la prenotazione.

PIANO MOVING

Riguardo il piano moving sono stati forniti chiarimenti riguardo gli spostamente dalal sede di Parco Medici e De Francisci

Parco de Medici

  • Wholesale Centro à Torpagnotta (100 persone ca)
  • Technology à Oriolo 240 (900 dipendenti TIM ca + 500 consulenti ca; spostamenti avviati da metà Marzo (con priorità alle persone di imprese terze) e la seconda fase avviata alla metà di Giugno)
  • BU à Acilia (900 persone ca)
  • BU Sales TOP ( B.STPA – 100 persone ca) – in corso di individuazione una soluzione in zona centrale (tra le opportunità vi è una sede presso  Via Sannio)
  • BU Control Room (B.ICT) à Oriolo Romano dalla metà Aprile (65 persone ca)
  • BU Sales Centro à via Saliceti
  • AFC.PC. à verso centrale Ardeatina da fine Maggio (70 persone ca.)
  • AFC.AB à verso sede di Spinaceto o Torpignattara (150 persone ca.)
  • PR.RE delle sedi di Parco de Medici e Valcannuta à Ardeatina dalla metà di Giugno (70 persone ca.)
  • C.CS à Stazione Tuscolana a Giugno (300 persone ca)
  • Procurement à Estensi/Oriolo/Acilia da fine Maggio (verso le 3 destinazionisaranno destinate 250 persone ca.)
  • CO Sales Centro à in zona centrale dintorni Colombo (100 persone ca)
  • CO Sales Support à Estensi (30 persone ca)
  • ex Chief Price Office à Estensi (60 persone ca.)
  • Audit à Torpagnotta alla metà di Maggio (10 persone ca)
  • HR à Valcannuta
  • Security à Acilia alla fine di Giugno (180 persone ca)
  • NOA-Centro presente in più sedi, con un piano di spostamento abbastanza articolato
    da Parco de Medici à largo Bacigalupo e Via Oriolo Romano
    da Torpagnotta à largo Bacigalupo
    da Oriolo Romano à Bufalotta
    ad eccezione del personale dedicato al funzionamento degli impianti presenti a Torpagnotta  o Oriolo Romano; 
    Nel 2°sem 2018 ulteriore accorpamento vs Bufalotta e Bacigalupo dalle altre sedi nelle quali è presente NOA-Centro

De Francisci

  • Una delle sedi più complicate perché vede la forte concentrazione della funzione CO ed al momento non è chiaro se c’è la possibilità di destinare la funzione in un’unica sede o se c’è la necessità di dividere la funzione in 2 sedi diverse
  • al momento la chiusura della sede è stimata alla fine di Aprile
  • le destinazioni delle altre funzioni presenti nella sede:
    • NTW à Via Oriolo Romano
    • AFC à Valcannuta
    • Gestione Frodi à Acilia (forse)

La delegazione SNATER ha chiesto informazioni sui rapporti con la proprietà di De Francisci in quanto risulta che la stessa abbia più volte rifiutato la disdetta anticipata del contratto di locazione comunicata da Telecom, non ritenendone valide le enunciazioni della crisi economica. La preoccupazione espressa è che si stia correndo un forte rischio in quanto i canoni di locazione dovuti fino alla scadenza naturale del contratto (2020) ammontano a circa 20 milioni e l’azione di rivalsa che la proprietà ha preannunciato all’azienda potrebbe comportare per Telecom un danno superiore ai benefici attesi dalla rescissione anticipata del contratto.
La diplomatica risposta ottenuta è che in azienda vi sono “fior di professionisti” che  sono in grado di valutare le azioni messe in campo a beneficio dell’azienda.
Sul tema SNATER Lazio ha interessato il Comitato  Telecom per il controllo dei rischi e seguirà da vicino la vicenda.

Negozi Sociali

L’azienda ha comunicato che è stata eseguita una radicale sostituzione del personale in forza presso i negozi sociali, al fine di migliorare la qualità del servizio offerto.
Sono stati forniti i volumi espressi nell’ultimo anno riguardo le acquisizioni eseguite dai negozi sociali:

 

2017 vs 2016

Acquisizione linee fisse

+30%

Acquisizioni linee fibra

+31%

Acquisizione linee PP

+16%

 

Nell’ultimo anno non sono intervenute variazioni rispetto alla localizzazione dei negozi sociali o degli orari di presidio mentre sono intervenuti variazioni riguardo

 

Giugno 2014

Marzo 2017

Marzo 2017

Liegi

3 full time

3 part time 75%
(5,25 FTE)

5 full time
2 part time 75%
(6,75 FTE)

6 Full time
3 part time 75%
(8,25 FTE)

Fiumicino

9 full time

2 part time 75%
(10 FTE)

8 full time
3 part time 75%
(10,25 FTE)

8 Full time
4 part time 75%
(11 FTE)

Termini

9 full time

(9 FTE)

9 full time
5 part time 75%
(12,75 FTE)

9 full time
5 part time 75%
(12,75 FTE)

Via del Corso

Valori non disponibili

Valori non disponibili

3 full time
5 part time 75%
(6,75 FTE)

Nel 2017 è stato trasformato in full time il rapporto di lavoro part time di 4 persone

VARIE

L’azienda ha segnalato che sono in corso colloqui con personale dell’area NTW finalizzato ad individuare circa 150 persone da trasferire presso  B.ICT.ECC e B.ICT.R.TS al fine di internalizzare attività realizzate con l’ausilio di personale esterno. I colloqui interessano personale livv. 5-6-7 per  complessive 150 persone (parte preponderante sulla sede di Roma)