SNATER & COBAS Sciopero 5 Giugno intero turno Montecitorio

TIM ad oggi permane sempre negli stessi schemi perdenti ovvero CIGS (o solidarietà difensiva poco cambia) ribadendo che al termine dell’applicazione della CIGS, ci saranno comunque ULTERIORI 4.500 ECCEDENZE. Siamo di fronte quindi ai soliti provvedimenti tampone e non a soluzioni strutturali.

 

Per SNATER e COBAS è irrinunciabile a questo punto:

  • affrontare il nodo della SEPARAZIONE DELLA RETE, che a nostro avviso mette a rischio il futuro occupazionale di tutti i dipendenti TIM e del suo indotto: la TIM deve restare una e sotto il controllo dello Stato in quanto asset strategico
  • ufficializzare che, qualunque azione si intraprenda, deve avere come scopo la CANCELLAZIONE DEGLI ESUBERI. Basta con sacrifici all’infinito. Esistono anche possibilità diverse da cassa integrazione e solidarietà difensiva
  • utilizzare gli strumenti messi a disposizione dell’ART. 4 LEGGE FORNERO FINO A 7 ANNI di prepensionamento incentivato e le dimissioni volontarie seriamente incentivate
  • cancellare da subito le imposizioni aziendali come per le Ferie e le EF, ma, più in generale, tutto ciò che è accaduto con l’introduzione del regolamento unilaterale
  • cancellare LICENZIAMENTI E/O CONTESTAZIONI fatte soprattutto per cercare di intimorire le organizzazioni maggiormente combattive
  • al tavolo della trattativa debbono partecipare TUTTE LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI superando una volta per tutte i veti di ASSTEL, Telecom & Co.

 

Per tutti questi motivi SNATER e COBAS indicono lo

 

SCIOPERO INTERO TURNO MARTEDÌ 5 GIUGNO

a Roma Piazza Montecitorio dalle 10 alle 13

 

SNATER SEGRETERIA Nazionale TLC