Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

di  14 gennaio 2015

 Dal dicembre 2011, dalle lacrime del ministro del Lavoro, Elsa Fornero, chiamata dal presidente del Consiglio, Mario Monti, a spiegare in Tv la riforma delle pensioni, sul sistema previdenziale gli interventi, anche se limitati, si sono susseguiti. Il primo correttivo, per cercare di evitare penalizzazioni troppo elevate a quanti si sono visti sfilare la prospettiva di andare in pensione di lì a qualche mese, è arrivato poche settimane dopo il decreto legge 201/2011.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Da www.lavoro-economia.it

 Il coefficiente mensile di rivalutazione del tfr si applica, contestualmente ai rapporti di lavoro cessati nel periodo che va dal 15 del mese sino al 14 del mese successivo, sul Tfr maturato (al netto delle quote trasferite ai fondi pensione o richieste di anticipo) al 31 dicembre dell'anno precedente. Ad esempio, il coefficiente di rivalutazione del mese di giugno viene utilizzato nel caso di rapporti cessati nel periodo che va dal 15 giugno al 14 luglio.