Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Proggettisti di rete e riconoscimento professionalità

Ancora una volta il reparto Creation dei progettisti realizzatori di rete è sotto attacco. Il nuovo sistema di gestione delle attività “Open” e l'invenzione del planning settimanale da rispettare da parte di questi lavoratori è stata l'ennesima goccia che ha fatto traboccare il vaso ormai colmo

 Da anni i progettisti e realizzatori di rete rivendicano il 6° livello inquadramentale per l’alta professionalità del loro lavoro, come è stato ampiamente dimostrato e specificato nei precedenti comunicati.

L'Azienda vuole misurare la loro produttività guardando solo ai numeri e non considerando in alcun modo la dedizione e la professionalità che hanno dimostrato negli anni. Questi lavoratori, da anni sono costretti a subire contratti di solidarietà prima difensiva adesso espansiva, con perdite di retribuzione e che l'azienda non apprezza, vedi la realizzazione degli obiettivi del progetto BUL nonostante i Contratti di Solidarietà, anzi, con questo sistema di controllo, mortifica ulteriormente la loro dignità e professionalità.

LA PRESTAZIONE DI LAVORO NON È E NON PUO’ ESSERE A COTTIMO

I numeri restano numeri che potrebbero essere manipolati a piacimento ma che non dimostrano la reale situazione di fatto in cui questi lavoratori operano.

Certo i numeri potranno essere i migliori del mondo, ma un noto proverbio recita “l'operazione è riuscita ma l'ammalato è morto”.

Ecco questa è la nostra preoccupazione: i numeri potrebbero essere manipolati e adattati alle esigenze dei responsabili di turno ma l'azienda rischia perdere le sfide che ha davanti.

La produttività vera e non quella sulla carta, sale con il miglioramento del clima interno, gratificando i lavoratori in modo giusto e trasparente, sia economicamente che con il giusto inquadramento contrattuale.

I progettisti chiedono ad alta voce l'inquadramento al sesto livello CCNL TLC ed il rispetto della loro professionalità che negli anni ha contribuito a fare grande questa azienda.

 

I progettisti realizzatori di rete si mobiliteranno ad oltranza finché non ci sarà un serio tavolo di discussione per il riconoscimento effettivo della loro professionalità.