Il 28 giugno si è tenuto un incontro con l’ HR manager per un veloce  aggiornamento.

La situazione è piuttosto critica : le risorse interessate dalla perdita delle commesse ( Sogei , Tim , Ferrero e Sky ), al netto di quanti sono passati in CCSud,  sono complessivamente 33 . L’azienda sarà costretta , non avendo lavoro, a metterle “in panchina“ e per questo motivo sta già chiedendo , attraverso i people manager , di inserire le ferie, iniziando dai colleghi di Sogei.

La strategia aziendale è ancora in via di definizione e non ci sono stati forniti dettagli : da quanto riferito durante l’incontro , si sta vagliando ogni possibile soluzione , muovendosi su più fronti ; il fine immediato ed evidente è quello di alleggerire i costi.

 La procedura dei licenziamenti collettivi , seppur non esclusa , non è stata aperta, e ci auguriamo che non venga presa in considerazione nemmeno per il futuro .

Abbiamo chiesto di coinvolgere DXC , non solo in funzione di sostegno economico ma anche e soprattutto per definire il futuro di FDS , che ora più che mai appare incerto.

L’incertezza occupazionale in cui da anni ormai ristagna FDS, è fonte costante di preoccupazione e nodo fondamentale da sciogliere nel prossimo futuro.

Indirremo a breve un’assemblea dove condividere meglio la situazione e gli eventuali nuovi sviluppi, e tracciare insieme la via da percorrere nei prossimi mesi per sostenere e rivendicare il dirtitto all’occupazione.

RSU SNATER FDS – Pietro Di Pasquale

Dai il tuo supporto iscrivendoti! Clicca per aderire

Visits: 160

Privacy Policy