SNATER: NOTIZIE dal FRONTE (10.11.2022)

ROMA 10/11/2022

Inizio incontro ore 10.40

  • L’azienda rimane sulle posizioni del precedente incontro,

Estensione timbratura in postazione e controllo a tutti

Nel lavoro agile giornaliero (2giorni in sede) è previsto 1gg di compresenza, la “scelta” del giorno obbligata dal responsabile

  • Per il modello di lavoro agile settimanale non cambiano le modalitá di alternanza (solo i venerdì a casa)
  • Confermata la richiesta d’introduzione dei micromoduli e dell’affiancamento individuale, anche da remoto, “al fine di migliorare la prestazione individuale”,
  • Per lavoratori fragili, genitori di ragazzi disabili e genitori di figli minori di 14 anni l’azienda si attiene esclusivamente a quanto previsto dalle leggi vigenti (ad oggi termine ultimo 31.12.22).

Per i caregiver nessuna apertura.

  • NO ai RISTORI.

INTERVENTO SNATER

Dopo le nostre assemblee che hanno visto la partecipazione di tantissimi lavoratori portiamo all’attenzione del dibattito i seguenti temi:”

DICIAMO UN NO NETTO ALL’INTRODUZIONE di QUALSIASI FORMA di CONTROLLO INDIVIDUALE della PRESTAZIONE ANCHE A DISTANZA !!!

NO ALLA TIMBRATURA IN POSTAZIONE

*Possibilitá di individuare tre modalitá lavorative (in sede, lavoro agile ma con modalitá più flessibili, lavoro da remoto 5gg su 5)

*Richiesta di rimborsi spese sostenute per il passato, presente e future

*La richiesta di grande attenzione ai quei lavoratori presenti in azienda con problematiche di salute personali o familiari (come i caregiver)

*la richiesta di grande attenzione a quei lavoratori con figli minori.

Alberto Luisi RSU SNATER – Intervento Coordinamento Nazionale del 10-11-22

L’ azienda continua a mostrare toni arroganti in particolare:

  • A tutti i costi l’azienda pretenderebbe l’attestazione di inizio e fine lavoro e il controllo della presenza esteso a tutti i lavoratori, addirittura senza dichiarare con quale modalità,
  • Estensione dei micromoduli ad altri reparti,
  • Per i lavoratori con problematiche di salute personali o familiari (come L.104, caregiver, ecc…) l’azienda pretenderebbe di estrapolare criteri di differenziazione discrezionale da caso a caso per concedere o meno il lavoro da remoto
  • Nessuna apertura sui ristori per chi ha lavorato e lavora da remoto

L’incontro attualmente è sospeso… 17:06

Alle ore 22.20 ( dopo 12 ore di riunione..)
SI E’ CONCLUSO L’ INCONTRO CON UN NULLA DI FATTO.
La posizione intransigente della direzione aziendale ha provocato l’impossibilità di procedere con la “trattativa” sul cosiddetto “lavoro agile”…..
Terremo informati sulle prossime eventuali riunioni…

Dai il tuo supporto iscrivendoti! Clicca per aderire